I Principi di Pilates Consapevole

Il Metodo Pilates è un programma di esercizi che si concentra sul respiro e sui muscoli posturali, essenziali a fornire supporto alla colonna vertebrale.

Joseph Pilates, all'inizio del XX secolo, chiamo' il suo metodo Contrology, con riferimento al modo in cui la mente viene stimolata per controllare i muscoli. Solo in seguito alla sua morte il metodo prese il nome che al giorno d'oggi e' quasi diventato sinonimo di ginnastica e benessere fisico.

Nonostante ogni insegnante possa apportare modifiche in base alla propria formazione e ai piu' recenti studi nel campo della fisiologia, i principi base restano un punto di riferimento, ed e' proprio dai principi che sono partita nella costruzione di quello che oggi e' diventato Pilates Consapevole. 

L'approccio del metodo consapevole, frutto della mia formazione psicomotoria e dell'esperienza maturata nella pratica, prevede ulteriori punti chiave che vengono sviluppati attraverso gli esercizi e affrontati in ogni lezione e si aggiungono fondendosi in sintonia con quelli ideati da Joseph Pilates.

Ecco una breve decrizione dei sei principi fondamentali del metodo originale che ho scelto di integrare insieme ad altri tre pilastri del metodo consapevole: 

1. RESPIRAZIONE

La Respirazione, nel metodo creato da Joseph Pilates, e' un principio che io ritengo fondamentale e sul quale insisto spesso. 

Inspirazione ed espirazione devono essere coordinate con l'esecuzione dell'esercizio. La respirazione e' fluida, completa e in armonia con il movimento. 

Nell'approccio consapevole la pratica della respirazione viene ampliamente trattata ed integrata sia nel momento finale del rilassamento che negli esercizi di allungamento. 

L'attenzione al respiro,nella pratica di pilates consapevole, assume un duplice effetto:
- migliora la capacita' di esecuzione degli esercizi
- aumenta la capacita' di ascoltarsi e comprendersi.

2. CONTROLLO

Prima di essere conosciuta con il nome di Pilates questo metodo aveva un altro nome: Contrology. Il Controllo e' , infatti un altro principio base e si riferisce non solo al controllo del movimento che si sta eseguendo ma anche alla capacita' di controllare le altre parti del corpo che non sono direttamente coinvolte.

Il lavoro su questo principio va ad alimentare la consapevolezza corporea.

3. CENTRO

Joseph Pilates ha sempre dato grande importanza all'allenamento del centro definito da lui "Power House".

La forza nell'esecuzione degli esercizi parte da qui, dal baricentro che viene rinforzato e utilizzato in maniera funzionale al movimento.
Nell'approccio Consapevole il centro e' anche quel luogo nel nostro corpo in cui ritroviamo la nostra essenza piu' profonda.

4. CONCENTRAZIONE

Essere concentrati significa essere presenti nel movimento, nel qui e ora. 
La concentrazione necessaria durante la pratica degli esercizi diventa anche un allenamento mentale da portare nella propria quotidianita'.

5. PRECISIONE

Gli esercizi di Pilates richiedono precisione nell'esecuzione.
Lo scopo di questa richiesta non e' quello di diventare perfetti ma quello di affinare e migliorare la consapevolezza corporea.

6. FLUIDITA'

E' importante, una volta apprese le basi del metodo, che i passaggi da un'esercizio all'altro siano fluidi, senza scatti, in modo da creare un movimento armonico.

7. CONSAPEVOLEZZA CORPOREA

La Consapevolezza Corporea e' uno dei principi base del metodo consapevole e si riferisce alla capacita' di percepire il proprio corpo, sia in movimento che in staticita', attraverso l'integrazione senso-motoria delle diverse percezioni. 
Ascoltare il proprio corpo, riconoscere una sensazione fisica,una postura, osservare quali pensieri nascono, sono tutte esperienze che ci permettono di apprendere.

8. FLESSIBILITA'

La Flessibilita' e' un principio della pratica consapevole ma anche una conseguenza di questa pratica.

Attraverso gli esercizi di allungamento il corpo diventa piu' flessibile e i movimenti piu' liberi.

9. EQUILIBRIO

Il concetto di equilibrio si riferisce sia all'aspetto piu' motorio che a quello emotivo. Lavorando con il corpo e su se' stessi si puo' lavorare alla ricerca di un proprio equilibrio psico fisico, attraversando i cambiamenti senza irrigidirsi sulle proprie posizioni.