Il Coaching e' un percorso finalizzato al miglioramento della performance, al raggiungimento degli obiettivi e ad un aumento dell'autoefficacia. Attraverso tecniche di sviluppo delle potenzialita',il cliente avvia un processo di crescita personale e professionale. 

Il life coaching e' un percorso di coaching specifico rivolto alla persona e agli ambiti della sua vita sia personale che professionale. 

Il life coach e' un professionista della relazione che opera ed e' riconosciuto ai sensi della legge n. 4 del 14/01/2013

Il life coach e' una risorsa, non si sostituisce al cliente, non da' consigli e non impartisce lezioni, ma attraverso l'ascolto attivo ed empatico, utilizza creativamente le competenze specifiche e supporta la persona nell' individuare, elaborare e sviluppare un piano di azione finalizzato al miglioramento di una o piu' aree della popria vita. 

Il life coach ad approccio Metacorporeo integra le abilita' specifiche del life coaching con quelle della Metacorporea prendendo in considerazione il collegamento tra corpo ed emozioni, non utilizzando quindi solo il canale “verbale”, ma anche quello “corporeo”, come la respirazione, il rilassamento, la visualizzazione creativa, che diventano fondamentali per “sentire” appieno l’emozione collegata al raggiungimento dell’obiettivo e al miglioramento della performance. 

Se pensi che questo sia un buon momento per iniziare a prenderti cura di te e della tua vita attraverso questa esperienza puoi contattarmi per fissare un colloquio orientativo gratuito inviando una mail a:

pilatesconsapevole@gmail.com

UN PERCORSO DI LIFE COACHING E' UTILE PER:

  • Imparare ad individuare obiettivi realistici e in sintonia con la propria essenza;
  • Affrontare con maggiore serenita' i cambiamenti;  
  • Portare a termine progetti e raggiungere gli obiettivi fissati;  
  • Progettare, perseguire e orientare la propria esperienza professionale;  
  • Affrontare incertezze e processi decisionali;  
  • Sentirsi soddisfatti e realizzati nella vita privata e professionale;  
  • Migliorare la relazione con gli altri e con se stessi.

Il problema del cambiamento e' uno degli argomenti che piu' spesso, come life coach mi trovo a dover affrontare con i miei clienti, anche se in realta' il cambiamento non rappresenta il vero problema. 

E' la resistenza ad esso che crea le difficolta', e' opporsi al cambiamento che crea disagio e rende la vita un po' piu' complicata.

Tutto attorno a noi cambia e in questi ultimi tempi sempre piu' velocemente. E' inevitabile ed e' a volte necessario affinche' possiamo evolvere e migliorare.

Tuttavia, se la soluzione per vivere piu' felici e realizzati consiste, come si legge sui tanti libri di crescita personale, semplicemente nell'abbracciare e accogliere i cambiamenti, perche' e' cosi' faticoso?

Ogni cambiamento, dal piu' piccolo al piu' grande, comporta il lasciare qualcosa di noto per provare qualcosa di nuovo e questo non e' facile da accettare, soprattutto quando il cambiamento non proviene da una nostra scelta ma da qualcosa di esterno a noi, e che magari viviamo come un'ingiustizia.

E cosi', per non cambiare, resistiamo e ci aggrappiamo a qualcosa di familiare che molto probabilmente non ci fa stare bene, "ma almeno sappiamo di che morte morire".

Possiamo resistere in vari modi, possiamo opporci con forza, arrabbiarci oppure possiamo fingere di non vedere, non ascoltare, non sentire, cristallizzandoci nelle nostre posizioni sperando che tutto si sistemi e possa tornare come prima.

In ogni caso andiamo incontro ad una dose di sofferenza che siamo noi stessi a prescriverci.

Come si puo' manifestare nel corpo la resistenza al cambiamento?

Ognuno di noi ha dei punti privilegiati nel corpo dove scarica il disagio e le difficolta'. Comprendere la saggezza corporea iniziando ad ascoltare i segnali del nostro corpo puo' essere un'ottima strada da percorrere per risolvere le nostre resistenze e vivere meglio le sfide che la vita ci propone, utilizzando il nostro corpo come alleato.

Ci si puo' allenare a cambiare? Sicuramente: imparare a gestire i cambiamenti facendoli partire da noi stessi puo' diventare una sorta di allenamento consapevole. E' possibile inserire delle piccole variazioni nella propria routine per sperimentare la sensazione del "nuovo dentro di noi" e diventare cosi' i registi della propria trasformazione.

Abbracciare il cambiamento e comprenderne i benefici, nonostante le difficolta', vuol dire darsi una possibilita' in piu' per crescere e migliorare, aprire la mente a nuove modalita' di pensiero, attivando nuove connessioni sinaptiche e mantenendo vivo e fertile il "terreno cerebrale".

L'atteggiamento mentale e' una piccola cosa che fa un'enorme differenza.